Come Verificare la Partita IVA Comunitaria ed Extracomunitaria

Leggi l'articolo o contattaci per saperne di più

Verifica Partita IVA

I liberi professionisti navigati sanno bene quanto è fondamentale assicurarsi che la Partita IVA del nuovo cliente o fornitore sia valida e corretta.  Può capitare di ricevere dai clienti dati di fatturazione incompleti, come una ragione sociale parziale o addirittura un numero di Partita IVA errato. Per evitare ciò e avere tutte informazioni corrette e complete, occorre verificare la Partita IVA . In questo articolo, imparerai come verificare la Partita IVA, su diversi contesti: italiano, comunitario ed extracomunitario. 

Verifica Partita IVA Italiana con Agenzia delle Entrate 

Una Partita IVA corretta non solo vi protegge da possibili sanzioni, ma garantisce anche una corretta contabilizzazione delle vostre transazioni fiscali. Puoi svolgere la verifica della validità di una Partita IVA utilizzando il servizio dedicato sul sito web dell’Agenzia delle Entrate. 

H3 Procedura di Agenzia delle Entrate per la verifica partita iva 

Clicca su questo link per utilizzare lo strumento di Ade. 

Dovrai inserire il numero di Partita IVA di 11 cifre e poi compila il campo “Codice di sicurezza” con i caratteri generati dal sistema captcha e premi Invia. 

Se la Partita IVA è correttamente registrata all’anagrafe tributaria, riceverai un messaggio che fornisce queste informazioni: 

  • Stato della Partita IVA: Attiva, sospesa o cessata. 
  • Denominazione dell’attività o Nome e Cognome del titolare. 
  • Data di inizio attività, con eventuali date di sospensione e cessazione, se presenti. 

 

Se la Partita IVA cercata non è valida, comparirà chiaramente “Partita IVA non valida”. 

Tuttavia, con questo servizio, non è possibile determinare se il soggetto titolare della Partita IVA appena verificata sia iscritto al VIES, ovvero se abbia l’autorizzazione per condurre operazioni commerciali intracomunitarie.  

Per ottenere questa informazione, è necessario seguire la procedura dedicata alla verifica della Partita IVA comunitaria. 

Come Verificare una Partita IVA Comunitaria 

Nel contesto europeo, la verifica della Partita IVA comunitaria è altrettanto essenziale, considerando che dal 2020 l’iscrizione al VIES è diventata obbligatoria per chi opera all’interno dell’Unione Europea.  

Se vuoi saperne di più sull’Intrastat e il Vies leggi il nostro articolo: Intrastat e Iscrizione VIES Forfettari. 

La mancanza di questa iscrizione è passibile di sanzioni 

Vediamo insieme i passaggi per verificare l’iscrizione al VIES del tuo cliente. 

Passaggi per verificare una partiva Iva comunitaria 

  1. Visita il sito della Commissione Europea e seleziona il paese dell’Unione Europea in cui è registrato, inserisci lo stato membro e il numero di Partita IVA nella casella dedicata.  
  1. Inserisci anche i tuoi dati come richiedente, seleziona il tuo paese e il tuo numero di Partita IVA. 
  1. A questo punto clicca su verifica per scoprire la verità! 

 

Se la Partita IVA è registrata nel VIES, comparirà una pagina con la dicitura “sì, Partita IVA valida” in verde.  

Qui saranno visibili anche la denominazione dell’attività o il nome del titolare e l’indirizzo di registrazione dell’attività. 

In caso contrario, comparirà la scritta “no, numero di Partita IVA non valido per transazioni transfrontaliere nell’UE” in rosso. 

Verifica Partita Iva Extracomunitaria  

Verificare una Partita IVA che non appartiene né all’Italia né all’Unione Europea può sorgere come una questione complessa.  

Nel caso di una Partita IVA internazionale o di un paese europeo al di fuori dell’UE, come ad esempio la Svizzera, è necessario fare affidamento su servizi specifici forniti dal paese di riferimento.  

Gestire fatture estere in Partita IVA con Quickfisco 

Come abbiamo visto insieme verificare una Partita IVA è essenziale per assicurarsi che il cliente sia un buon cliente.  

Se acquistiamo o vendiamo a clienti esteri bisogna fare molta attenzione alla fatturazione e alla gestione delle operazioni con l’estero. 

Scrivici per maggiori informazioni o prenota una chiamata gratuita con il nostro super consulente fiscale per scoprire quanto ti possiamo agevolare nella gestione della tua partita iva forfettaria! 

Noi di Quickfisco aiutiamo i forfettari a gestire la loro fiscalità, rimanendo al loro fianco per qualsiasi dubbio e per gestire tutte le scartoffie fiscali. 

Inoltre, avrai un periodo di prova di 7 giorni per accedere alla piattaforma e usufruire di tutti i nostri servizi: consulenza fiscale dedicata, fatturazione elettronica illimitata, monitoraggio degli incassi e del fatturato con grafico dinamico e tool che stima netto e lordo delle fatture. 

Tu rilassati e pensa a fatturare, al resto ci pensiamo noi 😉 

Indice degli argomenti

Condividi su:

Facebook
LinkedIn
Email

Dubbi? Scrivici, ti ricontatteremo prestissimo!